sito di approfondimento sulla produzione di birre acide

Il tempo non rispetta ciò che si fa senza di lui. E’ questo il motto che campeggia nella cantina di Cantillon a Bruxelles. Una frase che da sola lascia intendere lo spirito intimo e la filosofia che c’è dietro ad un lambic e che può sicuramente scoraggiare i più frettolosi dall’approcciarsi alla produzione di una birra di tal caratura. Perciò sappi che se vuoi bere la tua birra in meno di un paio di anni… questo sito non è per te.

 

Al contrario, se non hai fretta, se ti piace l’idea di buttarti in qualcosa di ancora poco esplorato, o se vuoi mettere alla prova il tuo alchimismo qui trovi pane per i tuoi denti.

Se poi dopo 2 anni d’attesa bevi la tua birra e scopri che è solo buona per sverniciare un cancello e ti ostini a riprovare… allora hai compreso appieno cosa significa produrre una wild beer. Come disse Frank Boon: “Ci vogliono mesi per per avere un prodotto bevibile, qualche anno per avere qualcosa di buono e una vita per avere la miglior birra”.

 

Il sito è inoltre rivolto a coloro che hanno già una minima esperienza di birrificazione con il metodo all grain e difatti non descrive in modo particolareggiato il processo base di produzione con i grani ma si limita a dare le opportune informazioni su come produrre in casa alcuni tra gli stili acidi più diffusi a chi già ha delle decenti basi brassicole.

 

Tutto quello che vedete scritto è frutto innanzitutto delle mie pedanti domande a Birrai incontrati nei miei brevi viaggi in Belgio, alle mie recenti sperimentazioni, a materiale trovato in rete e ad un bellissimo libro come Wild Brews.

 

 

buona lettura

 

 

 

 

sito di Gianriccardo Corbo (Scustumatu)